Tutorial: installare Kali Linux in VMware 10

——————————————————————————————————————————————-

Ciao, questo articolo vi guida al percorso per installare kali in VMware. Anche se il tutorial è in italiano, per i programmi utilizzerò l’inglese (e consiglio anche a voi di farlo). Il tutorial è diviso in 2 parti. La prima riguarda le impostazioni di VMware mentre la seconda riguarda l’installazione di Kali.

Parte 1

Innanzitutto dobbiamo avere installato VMware sul nostro sistema e scaricare la versione più recente di kali da QUI (scaricare il file ISO 32 o 64 bit a vostra scelta. Io userò x64).
Una volta fatto questo apriamo VMware, clicchiamo su ‘Create New Virtual Machine’ e a questo punto ci verranno chieste alcune informazioni.

vm0

Alla prima schermata selezioniamo ‘Tyipical’ e proseguiamo.

00

Ora selezioniamo ‘Installer Disc Image File’ e diciamogli dove si trova l’immagine ISO di Kali che abbiamo appena scaricato.

vm1

Diamo un nome al nostro SO e scegliamo dove installarlo. La cartella di default è ‘Documenti’.

vm2

Specifichiamo la dimensione che avrà l’hard disk (minimo 20 GB) e selezioniamo la voce ‘Store virtual disk as single file’ che significa che verrà creata (virtualmente si intende) una sola partizione dove installare Kali

vm3

A questo punto clicchiamo su Finish (alcune impostazioni, come la quantità di RAM posso essere impostate con il tasto ‘Customize Hardware’ ma possono anche essere modificate in un secondo momento cliccando con il tasto destro sulla nostra virtual machine nel menù, alla voce ‘Settings’ o su ‘Edit virtual machine settings’.

vm4

Ok, ora che abbiamo configurato vmware correttamente, vedremo che nel menù a sinistra è comparsa la nostra macchina virtuale che abbiamo chiamato Kali.
Andiamo a dare un’occhiata ai settings.

vm5

Siete liberi di modificare i parametri un po’ come volete (io ad esempio ho impostato 4 gb di ram – ma il mio host ne ha 16 – e 8 processori – che sono quelli del mio host.) ma ricordatevi di impostare sempre MENO RAM di quella che il vostro host ha effettivamente installata. Lasciate sempre almeno 2 GB liberi per l’host.
Comunque, l’unica impostazione che ci interssa adesso è alla voce ‘Network Adapter’ dove selezioneremo ‘Bridged’.
Diamo ok e siamo pronti per la vera e propria installazione di Kali!

vm6

———————————————————————————————————————————–

Parte 2

Questa seconda parte riguarda la vera e propria installazione del nostro SO.
Clicchiamo sopra a Kali nel menù a sinistra e poi andiamo su ‘Power on this virtual machine’.

Una volta avviata la vm, ci troviamo davanti questo menù, dal quale dobbiamo scegliere la voce ‘Install’. (per uscire con il mouse da vmWare basta premere ctrl+alt)

kali1

Selezioniamo la lingua (io ho scelto English – United States) e diamo Invio per confermare.

kali2

La terza schermata riguarda la tastiera e dovremo scegliere ‘Italian’ e dare Invio (altrimenti dentro kali, la tastiera sarà inglese..poi vi mostro anche come modificare questa cosa da dentro Kali)

Aspettiamo un po’ e poi ci comparirà un avviso, dicendo che Kali non è riuscito a configurare la rete. Lasciamo stare e clicchiamo ‘continue’.

A questo punto selezioniamo l’ultima voce ‘Do not configure the network at this time’

kali5

Nei prossimi 2 riquadri dovremo inserire il nome del SO e una password. Attenzione a non dimenticare la password perchè sarà necessara per accedere al sistema!! Nota: quando si accederà a Kali lo username richiesto è ‘root’ mentre la password è quella che abbiamo appena indicato

Continuando ci verrà chiesto di scegliere il ‘Time Zone’ e dovrebbe già essere selezionato ‘Eastern’, quindi non dobbiamo far altro che continuare

kali6

Dopo qualche istante ci comparirà questo riquadro dove dovremo selezionare la voce ‘Guided – use entire disk’. In questo modo diciamo a Kali di non partizionare l’hard disk (di 30 GB che gli abbiamo assegnato prima).

kali 7

Alla prossima schermata diamo Enter e proseguiamo

kali8

Qui, selezioniamo la prima voce e proseguiamo

kali9

Arrivati a questo punto diamo conferma selezionando la voce ‘Finish partitioning and write changes to disk’ che comunque dovrebbe già essere selezionata.

kali10

E nel successivo riquadro non ci resta che spostarci con la freccia sinistra su ‘Yes’ per confermare il partizionamento

kali11

A questo punto Kali si installerà nella partizione che gli abbiamo assegnato e dovremo aspettare un po’

Quando comparirà la schermata di richieste per usare un mirror diamo pure no e proseguiamo

kali12

Quindi vedremo una schermata che ci chiede di installare GRUB e diamo Yes

kali13

Infine l’ultima schermata dell’installer che ci dirà che l’installazione è praticamente finita.

kali14

Aspettiamo ancora un po’ e Kali si avvierà, mostrandoci la finestra del login!
Per entrare nell’account dobbiamo assicurarci di essere nel sistema giusto (quello con il nome che gli abbiamo dato noi, nel mio caso ‘Kali’) e inoltre ci verranno richiesti lo username (‘root’) e la password che abbiamo creato all’inizio dell’installazione.

kali15

Et voilà! Ecco qui il nostro desktop!

kali19

Kali: tips and tricks è un articolo con qualche consiglio utile [work in progress]